#41

di Q.

Mistero a chi si debba questa grata
tersa, questo scorporo di stanza
custodito, il suo pudico affaccio
al giorno che ci tempera di pace.
C’è qualcuno alla finestra; scrive e tace
tra le sempre troppe pagine di rorschach
e piano, forte si domanda
se si veda il molo stretto, e qui il gabbiano.

Annunci