#36

di Q.

Se esiste una divinità siamo tu ed io
– monade di corde tese a vespro,
tela ortogonale e travatura
morbida, in costante dondolìo
testimonianza che l’effimero è capestro
quando si equivochi per male la natura.
E solamente nel cotone che ti urta
ti ricordi di un disegno che nei fili
fa una trama che rivela in un mandylion
di che cosa è innamorato Amore – ossìa
il suo resistere, mortale, nel tumulto.


Andrea Guerra - Due cuori
da Cuore Sacro O.S.T.

Non potevo davvero immaginare un commento più perfetto di questo. Così calzante che dovrebbe quasi essere lo scritto il piccolo corredo al brano.

All’amore della mia vita.
Probabilmente non passerai di qui, e se mai fosse avrai la tenerezza di non parlarne, come sempre.
Ti Amo infinitamente.

Annunci