di Q.

Ho inserito queste diciassette righe quattro giorni fa. E’ passato un tempo apprezzabile,  e non avrebbe alcuna utilità lasciar passare altro tempo.

Per qualcuno quelle righe avrebbero potuto avere una bellezza curiosa, qualcuno avrebbe potuto anche sentirci un certo condimento visionario, un’idea di suono.  Altrove è successo, anche regolarmente. A quanto pare in questo caso non così tanto.

La verità è che non sono nulla, e non significano nulla – non per me, che le ho composte, e men che mai per qualcuno di voi, posso credere. Non sono nulla di nulla, se non parole a casaccio, e tanto valgono.
Ho camminato per casa e raccolto nelle varie stanze volumi qualsiasi che contenessero parole – con un’unica imposizione: la maggior varietà possibile.
Da ognuno di essi ho estratto un tot di parole, senza una precisa regola sul numero di sillabe e sulla lunghezza, aprendo a caso e puntando l’indice alla cieca.
Estrazione del tutto casuale, montaggio appena ponderato.

Trattasi di tetranichiltomia e fuffoglossia.
Lo so, queste parole non esistono. Le ho inventate.
Già che c’ero…

Questi i volumi consultati:

– VilleGiardini – Case nel verde (rivista di arredamento, design, etc…, luglio/agosto 2007)
– Piccoli equivoci senza importanza, Antonio Tabucchi, Feltrinelli 1985
– Topolino N°2068, luglio 1995
– La Nencia da Barberino, Lorenzo il Magnifico, XV° sec.

Si è trattato di un semplice esperimento, con il quale si voleva dimostrare una teoria – la quale teoria è stata qui e altrove dimostrata e dalla quale è derivato un assioma.
Esperimento concluso.

N.B. A fondo articolo, per completezza di informazione e per chi volesse verificare, i frammenti estratti con le relative fonti.

ha iniziato a farsi accesa (top)
e seccati. Ma sabato (top)
concluda il suo volo (top)
accaduto (top)
pezzi di bambole (tab)
laisse-moi respirer longtemps (tab)
interminabile fila (tab)
le altre vittorie vennero con piacevole conquista (tab)
e tanto appariscente (nen)
pascer le vitelle (nen)
lungo la gora (nen)
se tu volessi per portare a collo (nen)
la tradizione del ricamo (vil)
abbandonato (vil)
vecchi limoni tramortiti (vil)
natura e artificio (vil)
moderne esigenze, la villeggiatura (vil)

Annunci