#19 – Tropici

di Q.

Se non sei in casa un tanto schiudo le finestre;
ci passa l’aria, e tu non crederesti
a quali tropici dentro uno spiraglio:
generano fasti ed uragani in cui, d’un giorno,
sapresti scernere quello che non voglio

e ammonticchiarlo tra la terra di riporto
quando fa sera e ci si prepara all’alba.
Fosse burrasca fra le vie del borgo
– la gatta salva, io attendendo l’urto –
la sera fresca, come ad uno sbaglio,

ci si contenta e il tutto è perdonarlo.

Annunci